English [en]   Deutsch [de]   ελληνικά [el]   español [es]   français [fr]   italiano [it]   polski [pl]   русский [ru]  

Meet the GNU contributors in person at the GNU Hackers' Meeting!

The 8th GNU Hackers' Meeting takes place in Munich, Germany from 15–17 August 2014. It spans three days, and comprises talks about new GNU programs, status of the GNU system and news from the free software community.

Register now to secure your place.

Questa è la traduzione di una pagina scritta originariamente in lingua inglese.

Una lettera di risposta a chi allega documenti Word

Questa lettera consiglia OpenOffice; all'epoca LibreOffice non esisteva e quindi era impossibile consigliarlo.

Sono spiacente, ma non mi è stato possibile leggere il documento Microsoft Word che mi hai mandato. Microsoft ha continuamente cambiato il formato .doc con il rilascio delle differenti versioni di Microsoft Word (4.0, 95, 97, 2000, e adesso XP). Microsoft si è anche espressamente rifiutata di rilasciare alla comunità le specifiche del formato .doc, facendo di Microsoft Word l'unico programma che può aprire questo formato in modo attendibile. Esiste il Microsoft Word Viewer, ma funziona solo con i sistemi operativi Microsoft Windows e non permette di modificare il documento.

Il team di sviluppo che ha progettato il software che ho scelto di usare (OpenOffice.org) ha lavorato duramente per cercare di capire come è stato creato e interpretato il formato .doc, al fine di renderlo disponibile ad un maggior numero di persone. Essi credono che tutte le persone debbano essere in grado di scambiare informazioni elettronicamente e il .doc è uno dei formati più comuni. Per questo hanno cercato di rendere OpenOffice.org, il maggior concorrente del pacchetto Microsoft Office, il più possibile compatibile con i formati proprietari di Microsoft. Tuttavia a Microsoft ciò non piace, poiché significa che le persone che non hanno acquistato Microsoft Windows e Microsoft Office sarebbero in grado di leggere e scrivere documenti .doc.

Purtroppo, sembra che Microsoft a volte riesca nei suoi intenti. La mia applicazione non-Microsoft non è stata in grado di aprire il documento .doc che mi hai inviato. Di conseguenza non possiamo scambiarci informazioni finché non accada uno dei due eventi che seguono:

[0] Le informazioni che sono destinate ad essere lette/elaborate da me siano convertite in un formato aperto che possa essere elaborato da persone che non usano Microsoft Windows e Microsoft Office.

[1] Io acquisti ed installi Microsoft Windows, Microsoft Word, e per estensione tutte le altre applicazioni Microsoft necessarie per fare il mio lavoro.

Poiché è più probabile che nevichi all'inferno prima che si verifichi la seconda possibilità, proporrei di trovare un metodo differente per scambiarci informazioni per via elettronica.

--A

PS: Spero tu capisca che non ho nulla contro di te. Semplicemente non posso usare il documento che mi hai inviato ed ho cercato di spiegare perché il presupposto implicito che io fossi in grado di leggerlo era sbagliato.

PPS: Quando ho cercato di aprire il documento che mi hai inviato, il mio elaboratore di testi è andato in crash, evidentemente perché incapace di interpretare il formato .doc. Il mio elaboratore di testi stava gestendo altri 4 documenti, due di questi erano per lavoro e tutte le modifiche che non avevo salvato sono andate perdute. In complesso, circa due ore del mio lavoro sono andate perse, poiché gli sviluppatori di OpenOffice.org non sono stati in grado di far fronte alle barriere create da Microsoft per far sì che il documento venga interpretato correttamente. Credo che non si possa attribuire loro la colpa.

PPPS: Per conoscere altre ragioni per cui non si deve scegliere il formato .doc per scambiare informazioni elettronicamente, ti invito a leggere http://www.gnu.org/philosophy/no-word-attachments.it.html. Forse è un po' lungo, ma sicuramente chiarisce i compromessi che tu, in quanto mittente, ed io, in quanto destinatario, stiamo facendo quando ci scambiamo documenti Microsoft Word.

[Logo FSF]“La nostra missione è preservare, proteggere e promuovere la libertà di usare, studiare, copiare, modificare e ridistribuire il software per computer, e difendere i diritti degli utenti di software libero.”

La Free Software Foundation è lo sponsor principale del Sistema operativo GNU. Potete sostenere GNU e la FSF comprando manuali e gadget, diventando membri associati della FSF oppure facendo una donazione diretta o via Flattr.

inizio pagina