Questa è la traduzione di una pagina scritta originariamente in lingua inglese.
Il gruppo dei traduttori italiani cerca nuovi volontari: visitate la pagina del gruppo per ulteriori informazioni.

La relazione tra software libero ed open source come categorie di programmi

Ecco espressa la relazione tra software libero ed open source come categorie di programmi:


                /----------------------------------------------\
               / |                                            | \
              /  |                                            |  \
                 |   Il codice sorgente ha licenza GNU *GPL,  |
                 |    Apache, BSD originale o modificata,     |
software libero  |    X11, expat, Python, MPL, etc.,          |
                 |    e l'eseguibile non è tivoizzato         |
                 |                                            |    software
                 |                                            |    open source
                 |                                            |
              \  |                                            |
               \ |                                            |
                \----------------------------------------------  /
                 |     dispositivi tivoizzati (tiranni)   | A | /
                 ----------------------------------------------/

Tra tutti i programmi che sono open source, quelli non liberi sono solo una piccolissima parte. Se l'ultima riga fosse disegnata in scala, il suo testo sarebbe scritto con un carattere piccolissimo, probabilmente illeggibile.

I dispositivi tivoizzati o “tiranni” contengono file eseguibili non liberi compilati a partire da codice sorgente libero. Al momento della pubblicazione, nel 2013, molti dispositivi Android sono tiranni, ma alcuni non lo sono.

“A” significa “altri” e si riferisce ai programmi il cui codice sorgente è distribuito con licenze che sono open source ma non libere. Intorno all'anno 2000 sono state scritte varie licenze di questo tipo, e alcuni programmi le hanno utilizzate, ma da anni non vediamo software distribuito sotto queste licenze, e non sappiamo nemmeno se siano ancora utilizzate.

La maggior parte delle licenze non libere non è nemmeno open source.