English [en]   Deutsch [de]   español [es]   français [fr]   italiano [it]   日本語 [ja]   Nederlands [nl]   polski [pl]   русский [ru]  

GNU Health Conference  Nov 18-20, Las Palmas, Spain #GNUHealthCon2016

Questa è la traduzione di una pagina scritta originariamente in lingua inglese.

Il software proprietario spesso è malware

Il software proprietario, conosciuto anche come software non libero, è software che non rispetta la libertà dei propri utenti e la loro comunità. Questo significa che il suo sviluppatore o titolare può esercitare del potere sui suoi utenti. Questo potere rappresenta già di per sé un'ingiustizia.

Lo scopo di questa pagina è quello di evidenziare come l'ingiustizia iniziale del software proprietario spesso porti ad altre ingiustizie: le funzionalità malevole.

Il potere corrompe, e quindi lo sviluppatore del programma proprietario ha la tentazione di progettarlo in modo che non rispetti i propri utenti — ai fatti, rendendolo malware. (Malware significa software il cui funzionamento è nocivo ai propri utenti). Certo, lo sviluppatore di solito non lo fa per cattiveria bensì per limitare i propri utenti, ma questo non è abbastanza per giustificare il comportamento del programma e non lo rende meno abominevole.

Cedere a questa tentazione è sempre più frequente; di questi tempi è la norma. Il software proprietario moderno è software per fessi!

  • Tipi di malware
  • Backdoor
  • Censura
  • Inganni
  • Scarsa Sicurezza
  • Sabotaggio
  • Interferenze
  • Sorveglianza
  • DRM (che chiamiamo “Digital restrictions management”, in italiano, “gestione digitale delle restrizioni”) significa funzionalità volte a limitare il controllo che gli utenti hanno sui dati contenuti nei propri computer.
  • Prigioni—sistemi che impongono restrizioni alle applicazioni.
  • Tiranni—sistemi che vietano l'installazione di sistemi operativi non “autorizzati” dal produttore.

Gli utenti del software proprietario non possono difendersi da questi abusi. L'unico modo per evitare di esserne vittime è insistere sull'adozione del software libero. Visto che il software libero è controllato dai propri utenti, questi sono protetti a sufficienza dalle funzionalità malevole dei programmi.

INIZIO PAGINA


[Logo FSF]“La nostra missione è preservare, proteggere e promuovere la libertà di usare, studiare, copiare, modificare e ridistribuire il software per computer, e difendere i diritti degli utenti di software libero.”

La Free Software Foundation è lo sponsor principale del Sistema operativo GNU. Potete sostenere GNU e la FSF comprando manuali e gadget, diventando membri associati della FSF oppure facendo una donazione diretta o via Flattr.